Salta al contenuto

Promozione della sessualità responsabile e prevenzione IST

Promozione della sessualità responsabile e prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, progetto "L'educazione tra pari per la prevenzione delle infezioni sessualmente trasmesse"

 

L' Educazione tra Pari è una strategia educativa volta ad attivare un processo spontaneo di passaggio di conoscenze, valori ed esperienze da parte di alcuni membri di un gruppo ad altri membri di pari status, al fine di sviluppare il loro sapere e le loro competenze, di innestare un processo di cambiamento di atteggiamenti e comportamenti e, così, promuovere la salute.

La ricerca scientifica ha evidenziato che l'educazione tra pari è particolarmente efficace nella promozione della sessualità responsabile e nella prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili[1].

 

Destinatari

- circa 20 ragazzi delle classi terze (gruppo peer educator);

- studenti delle classi seconde destinatari dell'intervento dei peer formati;

 

Obiettivi generali

·  Promuovere lo sviluppo delle competenze necessarie per operare scelte consapevoli e responsabili per quanto concerne la vita affettiva e sessuale

·  Favorire la partecipazione attiva dei giovani nelle azioni di prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili

·  Far conoscere i servizi sociosanitari presenti sul territorio dedicati agli adolescenti.

 

Obiettivi di prodotto

- Formazione di un gruppo di peer educator che collabori alla promozione della sessualità responsabile e alla prevenzione dei comportamenti  a rischio.

- Interventi dei peer  education nelle classi seconde.

 

Durata

            Un anno scolastico (ottobre - maggio)

 

Fasi ed azioni

 

1) Adesione al progetto e costituzione del Gruppo di coordinamento Scuola-ASL

1. Inserimento del progetto nel P.O.F. e riconoscimento di crediti formativi agli studenti che svolgeranno i compiti di peer educator

2. creazione di un Gruppo di coordinamento Scuola-ASL che curerà l'attuazione del Progetto.

 

2) Individuazione dei peer educator

Il reclutamento avviene su base spontanea e volontaria. Non sono privilegiate le capacità scolastiche, ma la determinazione ad impegnarsi nel progetto e le competenze comunicative e relazionali, caratteristiche queste che faciliteranno l'attività dei futuri pari.

            La selezione e l'individuazione dei peer educator sarà effettuata nel modo seguente:

- Presentazione del progetto da parte del personale ASL nelle classi terze (durata 15 minuti);

- Adesione volontaria dei possibili peer;

- Incontro di presentazione dettagliata del progetto e raccolta delle adesioni definitive.

 

3) Formazione dei peer educator

            Sono previsti otto incontri, ognuno della durata di due ore. Gli incontri saranno tenuti dagli esperti incaricati dal gruppo di coordinamento.

Il primo incontro sarà dedicato alla socializzazione tra i partecipanti, quindi alla creazione di un clima accogliente e teso alla cooperazione tra pari.

I successivi tre incontri saranno dedicati alla formazione-autoformazione sui temi del progetto. Contenuti trattati: la comunicazione efficace e i linguaggi multimediali; la relazione di aiuto e l'ascolto attivo; lo sviluppo sessuale e le infezioni sessualmente trasmissibili; la conduzione dei gruppi; il problem solving e il decision making .

Gli ultimi quattro incontri saranno dedicati alla progettazione dell'intervento con i pari: definizione dei contenuti, dei messaggi, degli strumenti didattici (video, pieghevoli, cartelloni, giochi di ruolo ecc.); realizzazione dei materiali informativi; simulazione degli interventi con i pari. Presumibilmente tale fase formativa dovrebbe svolgersi nel periodo ottobre - dicembre.

 

4) Interventi tra pari

In ogni classe seconda i peer terranno due incontri della durata di due ore. Questa fase si svolgerà presumibilmente nel periodo gennaio - maggio.

Agli interventi dei peer educator farà seguito un intervento di "rafforzamento" condotto dagli insegnanti.

 

Verifiche e valutazioni

Sarà effettuata una valutazione dell'intervento sia in itinere sia a fine progetto, mediante schede di monitoraggio, questionari di gradimento, report sia da parte dei peer educator sia degli operatori adulti, focus group, analisi dei materiali informativi e divulgativi realizzati dagli studenti.

 

Per informazioni contattare:

dott.ssa Bianca Maria De Chiara, 0812549730, Floriana Di Maggio tel. 081254 e-mai:l floriana.dimaggio@aslnapoli1centro.it



[1]
Millburn KA: Critical Review of Peer Education Work with Young People with Special Reference to Sexual Health, Health Education Research: Theory & Practice, 10 (4), pp. 407 - 420, 1995


aggiornamento del 13/11/2015 a cura di U.O.C. Web e Comunicazione Aziendale Informatizzata


Contatore visite gratuito