Salta al contenuto

Strategie educative

 
Ecolandia si basa su strategie e attività che hanno evidenza di efficacia o sono raccomandate da esperti. I modelli teorici di riferimento sono quelli della pedagogia cognitivista (Giordan), dello sviluppo morale (Kohlberg), del comportamento pianificato (Ajzen), della dissonanza cognitiva (Festinger), dell'autoefficacia (Bandura), dell'apprendimento cooperativo (Johnson), della didattica attiva.
 

Ecolandia è stato progettato in maniera partecipata con gli insegnanti. Le programmazioni educative e i materiali didattici sono stati prodotti da gruppi costituiti da insegnanti, esperti in educazione sanitaria ed ambientale, medici, biologi, naturalisti, ingegneri.
 

I percorsi educativi sono articolati secondo il seguente schema didattico, che si rifà alle teorie cognitiviste:
- suscitare l'interesse;
- far emergere conoscenze, opinioni, credenze, atteggiamenti;
- mettere in crisi opinioni, credenze, atteggiamenti ostacolanti;
- fornire conoscenze, fare esperienze;
- facilitare la rielaborazione delle conoscenze e la strutturazione di nuove opinioni, credenze, atteggiamenti;
- formalizzare le conoscenze acquisite;
- indurre a prendere impegni.

 

 

Le metodologie didattiche sono quelle della ricerca-azione, dell'apprendimento cooperativo, del metodo maieutico, della discussione e del lavoro di gruppo.
I ragazzi studiano l'ambiente partendo dalla realtà in cui vivono, conoscono le sue risorse e i suoi problemi, analizzano le cause e le conseguenze del degrado ambientale, imparano a formulare ipotesi d'intervento e a impegnarsi nella difesa attiva dell'ambiente.

 


aggiornamento del 04/06/2013 a cura di U.O.C. Web e Comunicazione Aziendale Informatizzata


Contatore visite gratuito