Salta al contenuto
aumenta  

Modalità di presentazione delle richieste di accesso civico

Ai sensi dell'art. 5, d.lgs. n. 33/2013, così come modificato dal d.lgs. n. 97/2016.

 

Chiunque ha il diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del d.lgs. n. 33/2013, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'art. 5-bis del d.lgs. n. 33/2013.

 

Sotto il profilo dell'ambito oggettivo, l'accesso civico "generalizzato" è esercitabile relativamente ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, ossia per i quali non sussista uno specifico obbligo di pubblicazione.

 

L'istanza di accesso civico generalizzato identifica i dati, le informazioni o i documenti richiesti pertanto non è ammissibile una richiesta meramente esplorativa, volta a "scoprire" di quali informazioni l'amministrazione dispone. Le richieste, inoltre, non devono essere generiche, ma consentire l'individuazione del dato, del documento o dell'informazione, con riferimento, almeno, alla loro natura e al loro oggetto, in quanto l'amministrazione non ha l'obbligo di rielaborare i dati ai fini dell'accesso generalizzato, ma solo a consentire l'accesso ai documenti nei quali siano contenute le informazioni già detenute e gestite dall'amministrazione stessa.

 

MODALITA' DI RICHIESTA

 

L'accesso generalizzato può essere presentato da chiunque.

 

Per presentare la richiesta di accesso generalizzato non è necessario fornire una motivazione, poiché tutti i soggetti responsabili di procedimenti sono tenuti a prendere in considerazione le richieste di accesso generalizzato, a prescindere dal fatto che queste rechino o meno una motivazione o una giustificazione a sostegno della richiesta.

 

La richiesta di accesso generalizzato può essere presentata, alternativamente:

 

1)      All'Unità Operativa o Organizzativa che detiene i dati, le informazioni o i documenti:

http://www.aslnapoli1centro.it/web/amministrazione-trasparente/telefono-posta-elettronica

 

2)      Alla Struttura Complessa Relazioni con il Pubblico:

urp@aslnapoli1centro.it;    coordinamentourp@pec.aslnapoli1centro.it

 

 

Ai sensi del comma 3 dell'art. 5 del d.lgs. n. 33/2013, l'istanza può essere trasmessa per via telematica secondo le modalità previste dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 recante il "Codice dell'Amministrazione Digitale". Ai sensi dell'art. 65, co.1, lett. c), del CAD, le richieste presentate per via telematica alle pubbliche amministrazioni e ai gestori dei servizi pubblici sono valide se sottoscritte e presentate unitamente alla copia del documento d'identità.

 

L'istanza può essere presentata anche a mezzo posta, fax o direttamente presso gli uffici e laddove la richiesta di accesso generalizzato non sia sottoscritta dall'interessato in presenza del dipendente addetto, la stessa va sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d'identità del sottoscrittore, che sarà inserita nel fascicolo dal ricevente.

 

Al fine della presentazione dell'istanza è utile utilizzare il modulo: RICHIESTA DI ACCESSO CIVICO

 

Il procedimento di accesso generalizzato deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni dalla presentazione dell'istanza, con la comunicazione dell'esito al richiedente e agli eventuali controinteressati. Tali termini possono essere sospesi nell'eventualità di presenza e di opposizione del controinteressato.

 

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico, in risposta alla richiesta di accesso generalizzato è gratuito.

 

 

DINIEGO O LIMITAZIONE ALLA RICHIESTA DI ACCESSO

 

Nella risposta negativa o parziale il responsabile del procedimento è tenuto ad una congrua e completa motivazione e a fornire le fonti normative che prevedono l'esclusione o la limitazione dell'accesso da cui dipende la scelta dell'amministrazione.

 

Nei casi di diniego totale o parziale dell'accesso, o di mancata risposta entro il termine indicato, e qualora l'istanza abbia ad oggetto informazioni e dati con l'obbligo di pubblicazione, il richiedente può presentare richiesta di riesame al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, in riferimento al potere sostitutivo, presentando richiesta tramite il seguente indirizzo annamaria.rotondaro@aslnapoli1centro.it.

 

 

Al fine della presentazione dell'istanza è utile utilizzare il modulo:

RICHIESTA DI ACCESSO CIVICO AL TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO

 

Il Responsabile avvia la procedura del riesame e decide con provvedimento motivato, entro il termine di venti giorni.

 

La ASL Napoli 1 Centro definirà a breve il nuovo Regolamento dell'Accesso Civico che sostituirà quello adottato con la Delibera n. 524 del 30 maggio 2016, nel rispetto della Circolare n. 2 del 30 maggio 2017 del Ministero per la semplificazione e la P.A. e delle "Linee Guida recanti indicazioni operative ai fini della definizione delle esclusioni e dei limiti all'accesso civico di cui all'art. 5, co. 2, del d.lgs. n. 33/2013" adottate con la delibera n. 1309 del 28 dicembre 2016 dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, d'intesa con il Garante per la protezione dei dati personali.

 

 Aggiornamento : 12-03-2018



Contatore visite gratuito