Salta al contenuto
aumenta  

Donna immigrata

In Italia la salute della donna immigrata, indipendentemente dalla condizione del soggiorno,   è  tutelata al pari delle cittadine italiane. Se sei una donna immigrata puoi rivolgerti al Consultorio familiare del Distretto di afferenza per:

 

 GRAVIDANZA

  • ­Ottenere  informazioni sui rischi in gravidanza e sul tipo  di alimentazione consigliata
  • ­Essere seguita nel corso della gravidanza: visite, controlli, esami, certificazioni, etc.
  • ­Partecipare a corsi di preparazione al parto
  • ­Ricevere  supporto psicologico e, se necessario, di natura sociale
  • ­Chiedere consigli e informazioni sull'allattamento al seno

 

 PREVENZIONE E TUTELA DELLA SALUTE  DELLA DONNA 

  • ­Eseguire esami  per prevenire i tumori femminili 
  • ­Ricevere informazioni e consigli sui metodi di contraccezione
  • ­Chiedere  assistenza e supporto in  menopausa

 

  SUPPORTO ALLA  FAMIGLIA

  • Chiedere consulenza se la tua  famiglia si trova in  in difficoltà
  • ­Sapere quali sono i controlli utili  per  prevenire le malattie familiari ed ereditarie
  • ­Avere consulenza per problemi di sterilità
  • ­Ottenere informazioni sulle malattie trasmesse sessualmente

 

Importante:  Interruzione volontaria di gravidanza - IVG

In Italia è consentito alla donna (anche STP) di ricorrere - entro la dodicesima settimana e non oltre -  all'aborto  volontario (interruzione volontaria di gravidanza-IVG) che può  essere eseguito solo nelle strutture pubbliche deputate ad effettuare questo tipo di prestazione.

Il Consultorio familiare da assistenza alle  donne che vogliono abortire attivando  la specifica procedura (alla quale possono ricorrere anche le  minorenni) e fornisce indicazioni sui presidi autorizzati ad eseguire l'IVG.

 

Per conoscere i diritti e le procedure nelle diverse situazioni   consultare le schede riportate di seguito



Contatore visite gratuito