Salta al contenuto
aumenta  

Donne e Diritti di Salute

In Italia vi è una legislazione molto ampia ed avanzata che tutela la salute delle donne; è dunque molto importante che le donne siano informate sui loro diritti di salute.

La Legge 405 del 1975istituisce i Consultori Familiari, agenzie territoriali pubbliche che hanno il compito istituzionale di promuovere la salute nella popolazione sana mediante l'informazione, l'educazione sanitaria e l'offerta attiva, anche al fine di ridurre le disuguaglianze.  Negli ultimi 10 anni, le istituzioni nazionali e internazionali hanno sostenuto la prevenzione oncologica basata sulla diagnosi precoce e, in particolare, i Programmi di Screening.

Il Piano Sanitario Nazionale 1998-2000 e il Progetto Obiettivo Materno Infantile (P.O.M.I.)individua la diagnosi precoce mediante Screening tra gli interventi da promuovere in ambito oncologico.

La Legge del 2001 sui Livelli Essenziali di Assistenza definisce tutto ciò che la Sanità Pubblica deve garantire universalmente ai cittadini, tra cui inserisce i Programmi di Screening per il tumore della mammella, del collo dell'utero e del colon-retto.

Il Piano Nazionale di Prevenzione Attiva 2004-2006ed i conseguenti Piani Screening 2004-2006 e 2007-2009 definiscono modalità e criteri operativi per la realizzazione dei Programmi regionali di Screening.

Il Piano Nazionale di Prevenzione 2010-2012identifica come prioritaria la diagnosi precoce dei tumori di mammella, cervice uterina, colon-retto, polmone e prostata, con l'obiettivo generale di ridurre la mortalità causa-specifica e, laddove possibile, l'incidenza.

Il Piano Regionale di Prevenzione 2010-2012dedica un intero capitolo alla salute delle donne, ponendo l'accento sulla prevenzione del cancro ed in particolare sui Programmi di Screening.

Il Programma di Screening della ASL Napoli 1 Centro, sulla base delle leggi citate e delle conseguenti disposizioni regionali, offre il percorso Screening per la prevenzione dei tumori della sfera genitale femminile: Pap-test(ogni tre anni) alle donne da 25 a 64 anni per il tumore della cervice uterina e Mammografia(ogni due anni) alle donne da 50 a 69 anni per il tumore della mammella.



Contatore visite gratuito